Una storia di imigrati

Il video di Selma Uamusse racconta la storia di una rivincita personale per rompere gli stereotipi e le barriere che i migranti affrontano. Selma è una attivista e una lavoratrice nel sociale. Lei alza la sua voce contro il razzismo in favore dei diritti per tutti. Con la sua musica e la sua vita, Selma Uamusse spera di svegliare nel mondo lo spirito di consapevolezza sociale, rispetto, onore e pace.

RETHINK

Rabbia, questa passione

“Rabbia, questa passione” analizza il processo interiore dall’ira al conflitto violento da un punto di vista introspettivo. Riflettendo sullo scritto del filosofo Seneca “De Ira” (sull’ira, 41 AC), si potrebbe pensare che le sue parole rimangono attualissime anche oggi, inclusi i suoi suggerimenti su come prevenire il conflitto violento.

Sogni

Le diseguaglianze economiche e sociali sono spesso viste come un fattore di vulnerabilità che conduce al conflitto. “Sogni”enfatizza l’importanza di un eguale accesso alle opportunità economiche sociali e professionali attraverso il dialogo fra due generazioni.

Dio

“Dio” parla di unità di Dio, di come le religioni abramitiche condividano simili valori come pace, tolleranza, inclusione e libertà. Attraverso tre luoghi di preghiera, la narrativa crea un dialogo visivo fra le religioni Cristiana, Ebraica e Musulmana rappresentate dalle loro architetture, storie e culture.

Su Peer2Peer

Peer2peer è una campagna di sensibilizzazione su social media che mira a interagire e raggiungere le comunità in modo da renderle consapevoli delle problematiche legate all’estremismo e le sue conseguenze, incoraggiando modelli di ruolo come attori, figure pubbliche o atleti a decostruire le problematiche sociali connesse all’estremismo violento. Come una conseguenza, gli attori rilevanti della società civile potranno amplificare le loro voci e messaggi sul multiculturalismo, il dialogo interreligioso, le pari opportunità e la violenza.
I Video prodotti per questa campagna sono basati su testimonianze e saranno diffusi tramite piattaforme social come facebook, instagram, twitter e youtube.
I risultati attesi da questa campagna sono la promozione della consapevolezza e della partecipazione attiva, circa il tema della prevenzione all’estremismo violento. I cittadini otterranno maggiore resilienza e saranno in grado di proteggersi dalla polarizzazione.

Aiuta il mondo

Comunicazione peer2peer vuol dire l’abilità di influenzarci l’un l’altro circa la nostra visione del mondo, condividendo interessi simili, motivazioni e idee. Il nostro obiettivo nel sviluppare questa campagna è di amplificare le voci dei cittadini, ma non potremo riuscirci se saremo da soli a farlo.

La nostra campagna non è solamente una campagna ma un movimento sociale che mira a replicare punti di vista positivi circa i diritti umani fondamentali, la democrazia, e la società aperta. Con lo slogan “alza la voce contro l’estremismo violento”, avrai l’opportunità di partecipare attivamente alla nostra campagna. La domanda è allora: come puoi essere un attivista e aiutarci a diffondere il messaggio della campagna?

Il tuo attivismo include ma non si limita al semplice mandarci le tue narrative (testi, film, altro materiale media) connesse con i temi principali della campagna: multiculturalismo, pari opportunità, dialogo interreligioso e odio/violenza.

Inoltre, puoi aiutarci condividendo I nostri video, post e altri contenuti sui social media usando l’hashtag #peer2peer